Quartu, niente dimissioni in massa: 8 del Pd uniti contro Delunas

Fallisce il blitz delle dimissioni in massa dei consiglieri. Ora Delunas dovrà decidere se ritirare le sue

Quartum, saltano le dimissioni in massa dei consiglieri comunali. Il sindaco Delunas resta in sella e pra dovrà decidere se ritirare le sue, di dimissioni. Stamattina il nlitz di Tonio Pani è servito però a fare il punto, con ben 8 consiglieri del pd che erano pronti all’addio, segnale comunque inquietante per Delunas. Tonio Pani racconta: “Oggi puntualmente ci siamo recati in comune per confermare la nostra volontà di dimetterci. Abbiamo avuto la conferma della disponibilità da parte degli 8 consiglieri PD ma senza raggiungere le 15 firme necessarie per porre fine a questa situazione drammatica . Tuttavia abbiamo condiviso l’idea che nessuno debba mettere il cappello diventando di fatto il boia del Sindaco , per cui visto che pare vi sia la disponibilità di estendere a un numero di firmatari ben più superiore di quello minimo, considerando inoltre il fatto che il sindaco ha presentato le dimissioni irrevocabili ma che continua a firmare atti con la sua giunta nonostante l’inopportunità politica vista la situazione , i tre capigruppo eletti con il polo, precisamente Angius (MPQ-Unidos),Cocco(sardegna 2020),Pani(candidato Sindaco),che hanno sottoscritto le dimissioni del sindaco, restano dell’idea che sia assolutamente necessario uscire al più presto da questo immobilismo che sta paralizzando la nostra comunità”. 


In questo articolo: