Emanuela,19 anni, sindaco di Capoterra per un giorno: “Grande impegno”

Una ragazza di Capoterra diventa sindaco per un giorno grazie all’iniziativa del Comune e ammette: “Oggi ho capito quanto è dura fare il sindaco, e perchè spesso non ha colpe”

Capoterra, oggi la giornata del baby-sindaco Emanuela Lai. Emanuela ha 19 anni e oggi cammina al fianco di Francesco Dessi, primo cittadino di Capoterra. Frequenta il quarto anno della ragionieria all’Istituto Tecnico Commerciale Sergio Atzeni sito in via Trexenta ed è stata eletta “sindaco per un giorno”. “Questa iniziativa- spiega Emanuela- nasce dalla voglia del sindaco di coinvolgere noi studenti nella realtà comunale, per mostrarci le attività che si svolgono all’interno del palazzo comunale, che opera a piramide e dove tutto è regolato e visionato dall’operato del sindaco. È un’esperienza nuova per vedere il nostro paese, un modo nuovo di capire le attività del sindaco e tutto cio che accade all”interno del comune. Ho capito che spesso il sindaco non ha colpa ma anzi mette tutto il suo impegno per risolvere le problematiche, con passione e impegno verso il suo lavoro”.

Il sindaco Francesco Dessi spiega:”Questa iniziativa è attiva da 4 anni, fin dall’inizio del mio incarico. Ogni anno le scuole del nostro territorio ci segnalano dieci studenti che a turno vengono selezionati per affiancarmi per una giornata. Questo da la possibilità ai giovani di avvicinarsi in modo positivo alla politica. Sono molto contento per la partecipazione dei giovani che apprendono e vedono con altri occhi la realtà interna del Comune”.


In questo articolo: