Elmas, addio ai furbetti della sosta sulla rotatoria: all’aeroporto ritornano i vigili

L’ufficio del Comune dentro l’aeroporto ritorna ad essere frequentato dai vigili, “patto” col personale della Sogaer contro gli incivili della sosta selvaggia: “La convenzione permette anche a noi di fare multe. Apriremo 700 nuovi parcheggi”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA ad Alberto Scanu

L’ok è arrivato due mesi fa in prefettura, con un accordo tra il Comune di Elmas e la Sogaer. La società che gestisce l’aeroporto di Elmas potrà controllare anche la rotatoria esterna, proprio quella dove, ogni giorno, decine di automobilisti parcheggiano l’auto in barba a tutti i divieti e creando pericoli quasi continui. Gli incidenti ci sono, e presto arriverà un sicuro incremento delle multe. I “controllori-vigili” della Sogaer, infatti, “per ora non le possono fare, sono di competenza dei vigili urbani ma volendo, nell’ambito della convenzione, è possibile”. A dirlo è il direttore generale Alberto Scanu. Al piano terra dello scalo, da poco, “l’ufficio del Comune ha ricominciato a essere frequentato anche dai vigili, che collaborano con alcuni dei nostri ausiliari del traffico”. L’obbiettivo è chiaro: più sicurezza, e fine della pacchia per chi, anche in più di un’occasione, pur di non pagare il ticket, ha preferito lasciare le ruote della sua utilitaria praticamente in mezzo al traffico. “Abbiamo anche svolto tutte le operazioni di ripristino, riasfaltando la strada e tracciando la segnaletica orizzontale e verticale, per migliorare la nostra porta d’accesso”, spiega Scanu.

 

Oltre le sbarre, intanto, stanno per sorgere “settecento nuovi parcheggi”. A pagamento, anche se una parte – ancora da definire – dovrebbe essere gratuita. “In alcuni momenti della giornata è impossibile trovare un parcheggio, dovevamo assolutamente aumentare l’offerta”. Ma sullo sfondo rimane lo scacco ai furbetti della sosta. Dopo le quasi trecento multe staccate da gennaio a luglio, è previsto un netto aumento delle contravvenzioni grazie alla presenza dei “vigili” Sogaer.