È in prova ai servizi sociali ma coltiva marijuana, operaio di Pabillonis in manette

Otto piante di canapa, alte tre metri, coltivate in un boschetto. I carabinieri l’hanno sorpreso proprio mentre le stava innaffiando, a casa è stata trovata altra droga: 36enne di Pabillonis nuovamente nei guai, ecco di chi si tratta

Doveva essere in carcere ma, invece, gli era stata offerta l’alternativa della messa alla prova con i servizi sociali. Una chance che Federico Zara, operaio di Pabillonis, si è giocato malissimo. I carabinieri della stazione cittadina l’hanno pizzicato proprio mentre, in un boschetto del paese del Sud Sardegna, stava innaffiando otto piante di marijuana, ognuna alta tre metri. Non solo: a casa l’uomo nascondeva altra droga, sessanta grammi di “erba” già suddivisa in tre involucri. L’arresto da parte dei militari è stato immediato: dopo le formalità di rito gli sono stati concessi gli arresti domiciliari in attesa di comparire davanti all’autorità giudiziaria per l’udienza di convalida.