Dopo la protesta la promessa: con i medici in affitto riapre il pronto soccorso di Iglesias

Come anticipato da Casteddu Online, l’accordo è stato finalmente raggiunto. Il presidio riaprirà il 13 agosto, ma se i numeri lo consentiranno la data potrebbe essere anticipata

Il pronto soccorso del Cto di Iglesias riaprirà il 13 agosto con l’arrivo dei medici in affitto, ma se i numeri dei medici lo consentiranno l’apertura potrà essere anticipata. Lo ha assicurato la direttrice generale della Asl Sulcis, Giuliana Campus, al termine di un lungo incontro in consiglio regionale, dopo la manifestazione organizzata dai sindacati per denunciare la disastrosa situazione della medicina territoriale, confermando quanto Casteddu Online aveva anticipato due giorni fa.

 

Al termine della riunione è stato preso l’impegno di organizzare per martedì un altro incontro con i sindaci, l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, i vertici della Asl Sulcis e dell’Assessorato per definire le modalità della riapertura del pronto soccorso di Iglesias. Un risultato che è arrivato dopo ore di discussione.

 

La drammatica situazione in cui versa la sanità del Sulcis Iglesiente, che conta 130mila abitanti che diventano 450mila nel periodo estivo, è stata al centro dell’incontro che ha trovato la piena disponibilità da parte di tutti i partiti presenti in Consiglio regionale per trovare una soluzione immediata e dare risposte alla popolazione.