Domani la Sardegna sceglie i tre super elettori che sceglieranno il nuovo capo dello Stato

Appuntamento alle 11 in consiglio regionale. Salvo sorprese, i prescelti saranno il governatore Christian Solinas del Psd’Az, il presidente dell’aula di via Roma, il leghista Michele Pais, e il capogruppo del Pd per la quota minoranza, Gianfranco Ganau

Il consiglio regionale della Sardegna si riunisce domani, mercoledì 12 gennaio alle 11, con all’ordine del giorno la scelta dei tre grandi elettori che parteciperanno, dal 24 gennaio a Roma, alle votazioni per il nuovo presidente della Repubblica.

Questo pomeriggio, nella conferenza dei capigruppo, il presidente Pais ha ricordato le modalità delle votazioni che si svolgeranno a scrutinio segreto. Ogni consigliere potrà indicare due preferenze. Nella conferenza dei capigruppo è emerso che non ci sono accordi di nessun genere e si voterà in piena libertà. Salvo sorprese, a votare per il nuovo capo dello Stato saranno il governatore Christian Solinas del Partito sardo d’azione, il presidente del consiglio regionale Michele Pais della Lega e il capogruppo del Pd come elettore di minoranza, Gianfranco Ganau, che da presidente del consiglio aveva partecipato sette anni fa all’elezione di Mattarella.


In questo articolo: