“Depuratore ko a Flumini, spiaggia invasa dai liquami: alla faccia della bandiera blu”

La porzione di Sant’Andrea tra acqua di fogna e puzza, il Comune piazza anche transenne e divieti dopo l’ordinanza. La rabbia dei bagnanti: “Succede sempre ad agosto, altro che relax: qualche distratto sta facendo il bagno, dove sono i controlli?”. GUARDATE le FOTO

I cartelli di divieto e le transenne sono stati piazzati nei varchi della spiaggia di Sant’Andrea, a Flumini di Quartu. Non tutti, però, sembra li abbiano visti. E, in un sabato mattina estivo, con tanto caldo, gli ombrelloni e gli asciugamani non mancano, nonostante la vicinanza con la puzza. Una parte della spiaggia è invasa dai liquami maleodoranti. Ieri sera l’ordinanza del sindaco di Quartu Stefano Delunas: bagni e tuffi vietati “a causa del superamento del limite del parametro microbiologico”. E, in effetti, andare a fare un bagno in quel tratto di mare sembra essere tutt’altro che invitante.
E alcuni frequentatori della spiaggia e proprietari di case della zona che va da via Mar Baltico a via Sorrento protestano: “Sembra che ci sia una perdita fognaria direttamente dal depuratore, molti però stanno facendo il bagno ma alcuni sono andati via. Una perdita nauseabonda, succede praticamente ogni anno ad agosto, alla faccia della bandiera blu. Evidentemente il depuratore non regge il carico di acqua in eccesso. Dove sono i controlli?”.