Corso, i commercianti al Comune: “Stop alle auto fino ad ottobre”

Petizione popolare dei titolari dei locali: “Pedonalizzazione tutta la settimana fino ad ottobre”. Da parte del Comune sì condizionato: “Dipende dai lavori”

Corso Vittorio Emanuele pedonale anche nelle notti di settembre e ottobre, tutta la settimana, almeno nel tratto da via Portoscalas a via  Malta. È la proposta contenuta in una petizione popolare dei titolari dei locali della storica strada di Stampace. “Le attività di ristorazione – spiega Massimo Melis, titolare del risto-pub ‘Foghorn’s’ – oltre ad animare e rivitalizzare la zona, si occupa anche del controllo e della pulizia di questo tratto di strada: il Corso pedonale la sera piace anche ai turisti e residenti, finora non abbiamo ricevuto nessuna lamentela. Inoltre, pedonalizzare ogni sera quel tratto di strada non comprometterebbe la viabilità notturna che è comunque già scarsa ”.

La richiesta. Stop alle auto e spazio a sedie e tavolini per strada dalle 20 alle 3 del mattino, da via Portoscalas a via Malta, da agosto fino ad ottobre. “E’ un’esigenza molto sentita sia dai titolari dei locali che dai commercianti – spiega Roberto Bolognese, presidente di Confcommercio – Oltretutto non stravolgerebbe la vita del quartiere e le abitudini degli automobilisti”. Ma bisogna fare i conti con la tempistica dei lavori: a breve comincerà il cantiere di restyling nel tratto che va da piazza Yenne a via Sassari. “Ne parleremo con il direttore dei lavori e l’assessore Marras, se è compatibile accoglieremo l’istanza dei commercianti”, assicura l’assessore alla Mobilità Mauro Coni. Foto di Renato Scano.