Corrado Giannotte, l’eroe del Poetto: “Così ho salvato la bimba che stava per annegare”

Le urla, la paura e l’intervento. Corrado Giannotte, 58 anni, ex militare, è l’uomo che ha salvato la vita alla piccola di tre anni che stava annegando a Cagliari: “Era esanime, le ho praticato il massaggio cardiaco per cinque minuti: quando si è rianimata ho pianto dalla gioia. Vorrei incontrare i suoi genitori per abbracciarli”

Doveva essere una normale giornata di mare, si è trasformata in una data che, sicuramente, ricorderà a lungo. Corrado Giannotte, 58 anni, cagliaritano, ex militare dell’Aeronautica in pensione: ecco chi ha strappato a una possibile morte la piccola di tre anni che stava per annegare nelle acque del Poetto di Cagliari, nella zona davanti al Capolinea. Giannotte era in spiaggia con la figlia e il fratello, sotto un ombrellone, quando ha notato che c’era del trambusto: “Mio fratello mi ha indicato il bagnino, era appena uscito con la piccola tra le braccia. Mi sono presentato, ho detto di essere un soccorritore del 118”, spiega Giannotte, che fa infatti parte, da anni, dell’associazione di volontariato Fraternità della Misericordia di Selargius. “Era esanime, le ho praticato un massaggio cardiaco per circa cinque minuti”. Poi, mentre stavano arrivando i soccorsi, la piccola ha riaperto gli occhi: “Mi sono messo a piangere, ma è stato un pianto liberatorio perchè ero riuscito a rianimarla”.

Giannotte, adesso, ha un desiderio: “Vorrei incontrare i genitori della piccola, mi farebbe molto piacere. Ho lasciato il mio numero di cellulare a una persona, l’educatrice che si trovava insieme alla piccola, che può mettermi in contatto con loro”. Una volontà, forse, reciproca: se una madre e un padre, in questi minuti, possono tirare un sospiro di sollievo per la loro piccola, ricoverata in condizioni non gravi al Brotzu, lo devono a un ex militare dell’Aeronautica dal cuore d’oro.


In questo articolo: