Coronavirus, Solinas: “Voli di Stato per riportare i giovani sardi intrappolati all’estero”

“Sono studenti che hanno terminato il corso di studi o lavoratori rimasti senza occupazione. Ci stiamo adoperando per farli rientrare in Sardegna”. Diffuso l’elenco dei nuovi assunti negli ospedali sardi: 140 medici, 148 oss e 255 infermieri

Voli di linea o di Stato per riportare in Sardegna i giovani rimasti all’estero. E’ la soluzione che il presidente della giunta regionale Cristian Solinas sta valutando per far rientrare i tanti giovani sardi che in questi giorni hanno difficoltà a trovare un posto in aereo per tornare a casa. “Sono studenti che hanno terminato il corso di studi o lavoratori rimasti senza occupazione e ci stiamo adoperando per farli rientrare in Sardegna”, ha dichiarato il Governatore, “purtroppo l’ultimo Dpcm è stato interpretato in modo troppo restrittivo da alcune polizie di frontiera”.
Solinas ha anche annunciato il coinvolgimento di due nuove figure per la gestione dell’emergenza nel Nord Sardegna: il dirigente medico Giovanni Soro sarà impegnato nel fronte di Sassari e il noto virologo Stefano Vella a Olbia.  Nieddu ha anche elencato i dati dei nuovi assunti: 140 medici (specializzati e specializzandi), 148 oss, 8 ostetriche, 1 farmacista, 4 dirigenti sanitari biologi, 7 tecnici di laboratorio e 255 infermieri.

In questo articolo: