Coronavirus, mercati civici di Cagliari a numero chiuso: non più di 200 a San Benedetto

La decisione del Comune: a San Benedetto non più di 200 persone contemporaneamente. Si entra solo da via Bacaredda. L’ipotesi: chiusura del mercato il sabato mattina?


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Mercati civici col numero chiuso a Cagliari. La decisione del Comune nel rispetto delle norme previste dal decreto dell’8 marzo. Il numero dei clienti contemporaneamente è stabilito nella proporzione di 1: 1 coi box. A San Benedetto si dovrà entrare da via Bacaredda e non ci potranno essere più di 200 persone contemporaneamente.
In via Quirra l’accesso è previsto dal lato scala mobile (70 persone), nel mercato di Is Bingias si entra da via Curtatone e non oltre 30 persone contemporaneamente. Mercato di Sant’Elia: accesso dal lato scala mobile e non oltre 15 persone. Al mercato di Santa Chiara il varco sarà gestito dai concessionari. Il mancato rispetto della disposizione che prevede l’obbligo di far rispettare le distanza di sicurezza è sanzionata con la sospensione dell’attività.
L’ipotesi è quella della chiusura il sabato. Misure severe anche al mercato ittico di viale La Playa: l’attività di vendita a seguito di contrattazione è sospesa da giovedì 12 Marzo fino a venerdì 3 Aprile 2020, salvo ulteriori modifiche. E l’accesso all’area mercatale per effettuare l’approvvigionamento da parte dei fornitori e il ritiro delle merci da parte degli acquirenti viene contingentato per garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, previsto dal decreto.


In questo articolo: