Coronavirus, in Sardegna arriva l’App per sapere dove sono i positivi: Solinas sceglie il “modello Corea”

SARDEGNA, LA APP DEL CORONAVIRUS- Grazie a una piattaforma informatica saranno monitorati i movimenti dei positivi asintomatici e delle persone in quarantena. Il governatore: “E’ il modello adottato in Corea e in Cina e si fonda sulle tre T: testare, tracciare e trattare”. Sulla crisi economica: “Aiuteremo chi è rimasto senza reddito a mettere il pane in tavola”

Un’app per tracciare i positivi e le persone in quarantena. L’annuncio oggi in conferenza stampa del presidente della Regione Cristian Solinas. “Stiamo allestendo una piattaforma informatica”, ha dichiarato il governatore, “è lo steso modello messo in campo per la Corea e la Cina. Tramite un’app riusciremo a monitorare l’andamento dei positivi asintomatici e dei soggetti in quarantena per contrastare con ogni mezzo la diffusione del virus. Il progetto si fonda sulle tre T: testare, tracciare, trattare. Stiamo inoltre ragionando sul ricovero in ospedali o alberghi delle persone in quarantena che non riuscissero ad avare un isolamento completo nelle proprie abitazioni. Stiamo implementando la piattaforma affinché ci sia l’informazione in tempo zero e affinché i dati registrati possano essere conoscibili dai sindaci in tempo reale. E potremo erogare ulteriori servizi (rifornimenti di generi alimentari) coinvolgendo le associazioni di volontariato”.
Solinas ha anche annunciato misure per le persone in sofferenza economica a causa delle misure anti diffusione: “Penso alle partite iva, alle colf o ai pescatori. Aiuteremo chi non ha reddito a mettere il pane sul tavolo”.

In questo articolo: