Cittadinanza Attiva, Carla Medau: “Al governo di Pula con i cittadini”

Tre le candidate donna a sindaco per la conquista del Municipio di Pula. Il programma di Carla Medau mette i pulesi al centro del progetto

Delle tre candidate a sindaco per la conquista del Municipio di Pula, Carla Medau è sicuramente quella con maggiore esperienza politica. 46 anni, già assessore al Bilancio della Provincia di Cagliari, è stata in passato vicesindaco di Pula e consigliere di minoranza dal 2004 al 2009. La sua lista “Cittadinanza Attiva” però rappresenta nel metodo una delle novità più interessanti nel panorama politico regionale. Si tratta infatti di una lista civica che mette i cittadini al centro del progetto. Il programma per governare il paese nei prossimi 5 anni è nato  da una serie di incontri con la popolazione, che insieme a lei ha tracciato gli obiettivi. Sono così venute fuori diverse idee davvero innovative: dal nuovo porto turistico alla riqualificazione di tutta l’area sportiva di Is Argiolas,  dalla raccolta automatica della plastica e del vetro alla premialità per i cittadini che riciclano. C’è un piano del lavoro che parte dall’abbattimento della pressione fiscale, c’è l’idea di favorire le eccellenze di Pula puntando sul rilancio delle imprese produttive. Ma è l’originalità delle idee a colpire: tra le proposte c’è ad esempio l’istituzione di una fiera dello sport, la creazione di punti di erogazione di acqua potabile alla spina, anch’essi con materiale riciclabile. Una città sostenibile, richiesta a gran voce dai cittadini che hanno partecipato agli incontri tematici. L’apertura di un’eco sportello comunale, la promozione di “mense verdi” nelle scuole, l’estensione della rete wi fi per sfruttare al meglio a Pula le nuove tecnologie: Carla Medau promette un confronto continuo con i giovani, le associazioni, gli imprenditori e gli operatori agricoli. Nascerebbe così, per la prima volta nella storia di Pula, un “bilancio partecipativo” del Comune. Tra i punti più curiosi del programma anche l’apertura di una spiaggia per gli amici a quattro zampe e la creazione di baby parking serali in paese, aperti anche ai turisti. Poi la realizzazione degli orti urbani, la nascita del “rione solidale” per abbattere le distanze. E corsi professionali per i giovani da proiettare nel mondo del lavoro, anche in collaborazione col parco tecnologico.   Ci sarà una revisione del Puc e un nuovo piano per l’edilizia economica e popolare, ma anche un completo rifacimento della viabilità interna che è al momento una delle emergenze maggiori di Pula. “Vogliamo difendere il lavoro delle imprese pulesi- dice Carla Medau- potenziare i servizi alle imprese, incentivare il settore edile. C’è stato troppo immobilismo negli ultimi anni, noi proponiamo un programma incentrato sulla partecipazione ma anche sull’innovazione”.    La lista “Cittadinanza Attiva” punta su onestà e competenza: ci sono tantissimi giovani, insieme all’ex assessore Emanuele Farneti e al consigliere Fausto Soru. Ci sono volti già noti nella politica pulese come  Gabriele Orbai, mentre Gianfranco Siclari potrebbe prendere il testimone del padre Nino, uno dei leader storici del centrosinistra locale. “L’entusiasmo che si respira in questo progetto è contagioso”, assicurano i candidati della lista nella sede di via Cagliari. Dal giovane project manager in Saras Andrea Azara ad Annalisa Capobianco, responsabile del coro polifonico di Pula, la lista sembra nata davvero dal cuore sociale del paese.  Dalla titolare di bed and breakfast Ilaria Collu al consulente giuridico Emanuele Olla, passando per l’imprenditrice agricola Ombretta Pirisinu che opera a Santa Margherita, è evidente la voglia di rappresentare tutte le realtà che concretamente operano sul territorio.  Ma ecco la lista completa dei candidati di “Cittadinanza Attiva”, con Carla Medau candidata a sindaco:

1. Aiana Ramon – imprenditore artigiano

2. Azara Pierandrea – Ingegnere chimico

3. Caboni Ettore – imprenditore

4. Capobianco Annalisa – impiegata

5. Collu Ilaria – laureata in scienze politiche

6. Collu Stefania – casalinga

7. Farneti Emanuele – lavoratore autonomo

8. Mascia Angela – pensionata

9. Melis Romina – ausiliario sanitario

10. Olla Emanuele – laureato in giurisprudenza

11. Orbai Gabriele – imprenditore

12. Pirisinu Ombretta – imprenditrice agricola

13. Siclari Gianfranco – Imprenditore agricolo

14. Soru Fausto – pensionato

15. Urru Ilenia – consulente assicurativo

16. Usai Filippo – perito edile

 

 


In questo articolo: