Cassonetti ricoperti dai rifiuti nel Corso Vittorio a Cagliari: “Proprio nella Settimana Santa, che figuraccia”

È ormai diventata una maxi discarica il tratto di strada vicino all’arco di Palabanda. La rabbia dei commercianti: “Vengono anche da altre zone per liberarsi della spazzatura, c’è tantissima puzza proprio nei giorni delle processioni religiose previste qui vicino”

Materassi, buste, pezzi di plastica e di legno. C’è di tutto nei quattro cassonetti riposizionati, da qualche giorno, nel tratto del Corso Vittorio attaccato all’arco di Palabanda. Il Comune li aveva tolti, anche in vista del porta a porta, e rimane un mistero il perché siano stati rimessi. Ma un dato è certo: trionfa la puzza. Anche oggi, nel lunedì della settimana di Pasqua, la cartolina è davvero “horror”. Più di un commerciante ha fatto foto e le ha postate sui social. E, a mezza bocca, più di un residente parla di “rifiuto selvaggio”: soprattutto all’alba, più di un’automobilista si sarebbe fermato davanti ai caassonetti e, dopo aver aperto il bagagliaio, si sarebbe disfatto dei rifiuti.

Non si sa per quanto tempo ancora rimarranno i quattro cassonetti dell’indifferenziata nel Corso Vittorio: “Proprio a pochi metri da qui passano turisti, in aumento per la Pasqua e i riti della Settimana Santa. Che figuraccia”, commentano i commercianti.



In questo articolo: