Carcere di Uta, detenuto tenta il suicidio: salvato miracolosamente dagli Agenti e trasportato in ospedale in ambulanza

Il commento di Michele Cireddu, segretario della Uil: “Commentiamo l’ennesimo intervento eroico dei nostri Poliziotti, se anche l’Amministrazione e la politica fossero cosi’ efficienti non saremo di certo in queste pessime condizioni”

Carcere di Uta, detenuto tenta il suicidio: salvato miracolosamente dagli Agenti e trasportato in ospedale in ambulanza. Ma grazie all’intervento tempestivo le sue condizioni non sono gravi. Il commento di Michele Cireddu, segretario della Uil: “Commentiamo l’ennesimo intervento eroico dei nostri Poliziotti, se anche l’Amministrazione e la politica fossero cosi’ efficienti non saremo di certo in queste pessime condizioni! Continuano inesorabili gli eventi critici nell’Istituto cagliaritano dove proprio questa notte un detenuto ha tentato il suicidio utilizzando un cappio ricavato dalle lenzuola. E’ stata determinante la tempestività con cui gli Agenti sono intervenuti, prima liberandolo immediatamente e, nel contempo, avvisando il personale medico che e’ intervenuto con la medesima velocità riuscendo a rianimarlo”. A renderlo noto il segretario generale della UIL PA Polizia Penitenziaria della Sardegna Michele CIREDDU che aggiunge :”Continuiamo a commentare situazioni estreme. Dopo le aggressioni, l’incendio appiccato in una sezione avvenute nei giorni scorsi, e’ il momento del suicidio sventato. La chiave di lettura e’ sempre la stessa: la grande capacità e la professionalità dimostrata dagli Agenti e’ inversamente proporzionale alla capacità dell’Amministrazione Penitenziaria e della classe politia di varare una vera e propria rifondazione di un sistema penitenziario “in fallimento”.


In questo articolo: