Car sharing in tutta l’area vasta di Cagliari: si parte

Assemini, Capoterra, Elmas, Selargius, Pula, Quartu, Sinnai, Monserrato ecc. Avranno tutte il car sharing. Il servizio che permette di utilizzare un’auto quante volte vuoi e quando vuoi senza doversi sobbarcare dei costi fissi legati alla sua proprietà. Via libera all’unanimità del consiglio della città Metropolitana

di Ennio Neri

Assemini, Capoterra, Elmas, Selargius, Pula, Quartu, Sinnai, Monserrato ecc. Tutti i centri dell’area vasta di Cagliari, quelli compresi nella città metropolitana, avranno il car sharing. Il servizio che permette di utilizzare un’auto quante volte vuoi e quando vuoi senza doversi sobbarcare dei costi fissi legati alla sua proprietà. Via libera all’unanimità del consiglio della città Metropolitana, all’istituzione del servizio di Car Sharing Metropolitano.

L’area vasta cagliaritana dopo la conferenza dei sindaci tenutasi del giugno scorso, ha deciso di aderire al progetto di Car Sharing Metropolitano, conferendo delega alla città Metropolitana per l’ideazione, l’avvio e la gestione del progetto. I comuni che aderiscono dovranno garantire l’ esenzione pagamento dei parcheggi dedicati, la realizzazione stalli verdi, e l’esenzione dalla zona Ztl e il disco orario.

“Di fatto”, afferma Fabrizio Marcello, Pd, delegato ai trasporti della città Metropolitana di Cagliari, “con questo servizio garantiamo un servizio uguale a tutti i 17 comuni, che garantisce un risparmio nelle tasche dei cittadini, ma soprattutto un servizio sostenibile”.

Funziona così: dal pc o dallo smartphone si può verificare se nelle vicinanze c’è un’auto disponibile, e prenotarla. A questo punto la si potrà raggiungere e aprire con la piccola tessera contactless. Si paga solo per l’utilizzo della vettura.


In questo articolo: