Capoterra in lacrime per Remigio Marongiu, è morto il papà delle guardie giurate di Poggio dei Pini

Poggino da decenni, in prima linea per la sicurezza degli abitanti della lottizzazione, è stato anche l’autista del pulmino del gruppo sportivo. Se n’è andato a 82 anni, choc tra i suoi tanti amici: “Addio al nostro principale uomo di fiducia”

Lacrime a Capoterra per la scomparsa di Remigio Marongiu, se n’è andato a ottantadue anni il papà delle guardie giurate della lottizzazione di Poggio dei Pini. Lì, ai piedi delle montagne, Marongiu ha iniziato a viverci sessant’anni fa. Aveva 24 anni quando scattò l’assunzione, come vigilantes, da parte della Cooperativa del Poggio. Sui social il ricordo dei suoi concittadini, dei suoi amici e, naturalmente, della società cooperativa di Poggio dei Pini: “Purtroppo è venuto a mancare Remigio Marongiu, a 82 anni. È stata la prima guardia giurata della nostra lottizzazione, ma nella realtà era molto di più. Era uno dei conoscitori più profondi della storia e delle famiglie di Poggio dei Pini, era l’uomo di fiducia della nostra Cooperativa. Dietro il successo e la quasi sessantennale storia di Poggio dei Pini, ci sono anche – e sempre – persone come Remigio. Silenziose, riservate, professionali. Mai una parola di troppo, sempre una parola giusta al momento giusto. Discrezione e rispetto per Soci e residenti, prima di tutto. La Cooperativa Poggio dei Pini rimarrà sempre legatissima a lui e non lo dimenticherà. Con lui ci lascia un pezzo di storia di Poggio dei Pini. La Cooperativa, fin dai suoi albori, pensò di istituire il servizio di vigilanza, assumendo una persona di fiducia che garantisse il controllo del territorio: la trovò in Remigio Marongiu che, allora ventiquattrenne, si stabilì al Poggio e fu per decenni al servizio della nostra Comunità, diventando una vera e propria istituzione”.
“Con l’insediamento delle prime famiglie residenti garantì anche i collegamenti con il capoluogo, guidando il pulmino del Gruppo sportivo. Per i suoi meriti ed essendo uno dei principali protagonisti della vita comunitaria del Poggio, nel 2016 è stato nominato socio benemerito della Cooperativa”. Ieri il decesso. Remigio Marongiu lascia un figlio, Marco, che ha deciso di seguire le sue orme lavorative. I funerali saranno domani, 15 giugno, alle sedici, nella parrocchia della Madonna di Lourdes di Poggio dei Pini.


In questo articolo: