Capoterra, i Rossomori: “Dessì sindaco, no alle minacce di primarie”

I Rossomori  dopo l’intervista-autogol della segretaria del Pd Isabella Murtas: “Si facciano subito i nomi dei candidati a sindaco, noi siamo con Dessì e non vogliamo le primarie”

Sì a Dessì sindaco, no alle primarie: l’intervista- autogol del segretario del pd di capoterra Isabella Murtas sull’Unione sarda non è piaciuta agli alleati della coalizione. La Murtas, oltre a non dire una parola sull’operato del sindaco, non ha confermato la sua candidatura ventilando l’ipotesi delle primarie. E dopo la lista Capoterra Unita di Gianluigi Marras, arriva anche il no secco dei Rossomori: “Attualmente siamo in piena campagna elettorale e ci stiamo riunendo con le forze della coalizione che hanno vinto le scorse elezioni per gettare le basi per la prossima ed imminente battaglia- spiega in una nota il segretario dei Rossomori Stefano salis-n elle riunioni fatte c’è un’altissima percentuale di condivisioni sul metodo di lavoro e sulle regole da rispettare. Purtroppo non sempre le notizie che trapelano rispecchiano la realtà. Per quanto riguarda uno dei punti principali, cioè il nome del Candidato Sindaco, io, in rappresentanza del Consiglio Direttivo del mio partito, ho ribadito la necessità di una continuità e quindi che noi ROSSO MORI confermavamo la fiducia come candidato a Francesco Dessì, che ha lavorato bene e sta portando a termine una legislatura positiva per Capoterra. In considerazione che la data delle elezioni non è tanto lontana e la “fantomatica minaccia” di primarie prospettata da articoli su vari giornali non fa altro che rallentare i lavori di costruzione della coalizione. Per questo motivo alla scorsa riunione ho preteso che si facciano i nomi dei candidati al più presto”. 


In questo articolo: