Capoterra, Beniamino Garau candidato sindaco “civico” con Lega e sardisti

L’architetto in corsa per ottenere la fascia tricolore. Potrebbero essere 4 i candidati sindaci, il centrodestra formato da FI e Udc potrebbe tentare la carta dell’ex assessore Gianluigi Marras

‘Un autentico rinnovamento per Capoterra”. La coalizione sardista, di centro destra e civica ha identificato il suo candidato sindaco nella persona dell’architetto Beniamino Garau, noto Mino. Sarà sostenuto da Sardegna 20venti, Partito Sardo d’Azione, dalla Lega e dalla lista civica Capoterra Nuova – Garau Sindaco. “Confidiamo che su un nome di così tale spessore, possano confluire gli amici di Forza Italia, di Fratelli d’Italia, dei Riformatori ed eventuali altre liste civiche, che con noi condividono l’esigenza di assicurare a Capoterra un deciso cambio di rotta in termini di sviluppo del territorio, di trasparenza, rapporto con i cittadini e di rispetto per le istituzioni. Beniamino Garau, molto conosciuto e stimato in paese, insegnante e libero professionista, padre di famiglia, nonostante la giovane età esercita la professione di architetto da decenni. Il programma per il futuro di Capoterra sarà condiviso con i cittadini e sarà incentrato sulla tutela della salute e dell’ambiente, sulla valorizzazione dei giovani, sullo sviluppo turistico del nostro territorio, sulla famiglia e sulla promozione delle pari opportunità, sulla trasparenza amministrativa e sul rapporto con i cittadini, che non saranno più considerati come sudditi”.

 

 

 

 

I candidati a sindaco, quindi, potrebbero essere quattro: Garau è un “civico” e il centrodestra di Forza Italia e Udc potrebbe tentare la carta dell’ex assessore Gianluigi Marras, ma non è ancora ufficiale.


In questo articolo: