Cantieri lumaca, Tocco (FI): “I commercianti vogliono sopravvivere”

Commercianti in rivolta contro gli infiniti lavori in corso, anche durante i saldi

Strade ridotte a trincee, cantieri lumaca e saldi estivi tra i lavori in corso. E la rivolta dei commercianti, nelle direttrici del commercio cagliaritano, non si fa attendere. Il consigliere regionale e comunale Edoardo Tocco (FI) esprime le perplessità per una road map delle opere pubbliche tutta da ripensare. Le criticità riguardano via Garibaldi, diventata un’eterna incompiuta, e il Corso Vittorio Emanuele, ma si spingono anche nella zona di via Calamattia e via Dei Carroz. “La chiusura delle strade principali dello shopping nel capoluogo per un lungo periodo – osserva Tocco, che sulla questione ha presentato un’interrogazione urgente al sindaco Zedda – rischia di dare un duro colpo alle attività commerciali del centro storico e ad alcune megastrutture realizzate nella periferia”. Con i mesi estivi, la condizione si fa ancora più insopportabile. La mancanza di parcheggi rende ancora tutto più complicato. “L’interdizione al traffico di alcune zone della città – spiega Tocco – sta ormai paralizzando Cagliari. Abbiamo espresso la nostra perplessità sulla tempistica degli interventi. In tantissimi casi si è sottratta ai cittadini la possibilità di percorrere le strade commerciali in maniera adeguata, con i lavori in corso durante gli acquisti. Senza contare la difficoltà dei mezzi pubblici di raggiungere le strade”. L’invito è chiaro. “Si cerchi di accelerare gli interventi infrastrutturali – conclude Tocco –  sulla via Garibaldi e verificare le possibilità di favorire la mobilità in via Dei Carroz e dintorni. I commercianti, già schiacciati da una crisi senza precedenti, chiedono solo che sia garantita la sopravvivenza delle loro attività”.