Test gratis a Cagliari, attacco a Truzzu: “Spende 50 mila euro per pagare i tamponi ai no vax”

Polemica sulla riapertura del centro tamponi gratuiti alla stazione coi fondi del Comune. “L’amministrazione di Cagliari fa passare messaggi fuorvianti”, attacca Marcello, Pd, “invece di rassicurare i cittadini sul vaccino, preferisce dare tamponi gratis a chi non vuole immunizzarsi”

E’ polemica sulla riapertura del centro tamponi alla Stazione. Fabrizio Marcello, capogruppo Pd in consiglio comunale ha attaccato l’iniziativa del primo cittadino  che utilizza “50 mila euro dei cagliaritani per pagare il tampone anche a non residenti e no vax”.

Il consigliere dem ricorda che “dal 1 marzo 2020, tutto il sistema sanitario è impegnato a combattere un mostro che si chiama Covid 19, tutti gli ospedali hanno trascurato le cure delle altre patologie, i sanitari allo stremo delle forze, l’economia al collasso.

Si trova un’arma come i vaccini e poi l’amministrazione di Cagliari fa passare messaggi fuorvianti, invece di sensibilizzare, rassicurare i cittadini a vaccinarsi, preferisce fare tamponi gratis per chi non vuole vaccinarsi.

Beh così non rompiamo la catena dei contagi, non ci liberiamo dal virus, intanto buttiamo alle ortiche inutilmente i soldi pubblici”.


In questo articolo: