Cagliari, slalom fra buche stradali, trappole e cantieri: strade gruviera, pagano i cittadini

Andando a fare quattro passi per le vie di Cagliari , si rimane sbigottiti e sgomenti: ancora e sempre più strade gruviera, nuovi lavori e vecchi rattoppi,acqua, fogne, gas, luce, telefono e reti telematiche, lavori pubblici e lavori privati, chi più ne ha più ne metta…

Eppure il Comune di Cagliari spende circa 20 milioni ogni tre anni per
riparare le strade,i marciapiedi e le piazze della Città: Andando a
fare quattro passi per le vie di Cagliari , si rimane sbigottiti e
sgomenti: ancora e sempre più strade gruviera, nuovi lavori e vecchi
rattoppi,acqua, fogne, gas, luce, telefono e reti telematiche, lavori
pubblici e lavori privati, chi più ne ha più ne metta.
Sotto accusa
l’Assessorato dei Lavori Pubblici ed i Servizi competenti : chi fa i
lavori non ripristina a regola d’arte lo stato dei luoghi, l’asfalto
delle strade, i marciapiedi.
Insomma, le mani sulla Città da parte delle imprese, grandi e piccole,
che fanno quello che vogliono. Oltretutto occupano marciapiedi e
strade, costringono i pedoni a vere e proprie gincane e acrobazie, con
rischio anche i essere arrotati. Vedere per credere. E la vigilanza,
dov’è ? Povera nostra Città : amministratori poco attenti ? Uffici
tecnici e di vigilanza non all’altezza della situazione ? I risultati
ed i riscontri sono sotto gli occhi di tutti e le transenne sparse un
tutta la Città, che rimangono mesi ed anni, sono una testimonianza
inconfutabile.
Questa musica suona ormai da troppo tempo : cambierà ? Scommetterci è
come indovinare un terno l lotto, non dico la sestina multimilionaria
del Super Enalotto .
Marcello Roberto Marchi

In questo articolo: