Cagliari-Roma si gioca a porte aperte, i divieti per il Coronavirus restano lontani dalla Sardegna Arena

C’è l’ok del ministro Spadafora, nessuna restrizione prevista alla Sardegna Arena: domenica alle 18 si va verso il tutto esaurito per una gara che, per i rossoblù, può essere decisiva per la classifica

Nessun divieto legato al Coronavirus alla Sardegna Arena, Cagliari-Roma, domenica primo marzo alle 18, si giocherà regolarmente e a porte aperte. Nell’elenco degli stadi chiusi al pubblico, comunicato dal ministro dello Sport Spadafora, infatti, non rientra il campo del capoluogo sardo. A sei giorni dal match, salvo nuove comunicazioni, i tornelli dello stadio saranno aperti. Non c’è infatti nessun caso di contagio riscontrato nell’Isola e, di conseguenza, non sussiste la necessità di far giocare rossoblù e giallorossi in un ambiente “protetto”. La vendita dei biglietti inizierà domani, e si prevede il tutto esaurito per una gara che, a seconda del risultato finale, potrà far capire in parte se per i ragazzi di Maran si potranno riaprire le zone alte della classifica di serie A.