Cagliari, processione di ambulanze al Marino: “Non c’è nemmeno un posto dove svestirci”

Le ambulanze in attesa nell’ospedale vista mare, il racconto della soccorritrice Manuela V.: “Per andare in bagno dobbiamo farci cateterizzare o andare al mare?”

Il piazzale del Santissima Trinità si svuota, quello dell’ospedale Marino si riempie. Nell’ospedale di Is Mirrionis arrivano solo i casi confermati Covid, nella struttura vista mare tutti gli altri, inclusi i sospetti contagiati in attesa di tampone. E le ambulanze, adesso, restano in attesa lì. Ci sono otto pazienti in attesa, alle 20:30, come si apprende dai dati in tempo reale del “Monitor pronto soccorso” di Sardegna Salute. Ecco il racconto, pubblicato su Facebook con tanto di foto a contorno, di una soccorritrice cagliaritana, Manuela V.

 

“E sì, il panorama è meglio che al Ss. Il problema si è solo spostato da via Is Mirrionis al Poetto. Bellissima location ma fa un tantino freddo. Non c’è un bar aperto per qualcosa di caldo, non esiste un posto dove svestirci, ma come dice un amico ‘La Sanità Sarda Regge’. Oltre ad avere i banchi con le ruote, abbiamo le stanze per i pazienti su 4 ruote con esterno colorato e con le sirene. Che bel paese il nostro. Vorrei anche andare in bagno, ma esattamente dobbiamo farci cateterizzare o vado in mare come in estate?”.