Cagliari, primi giri della ruota panoramica al porto: illuminerà la città dall’estate a Capodanno

Seggiolini e lucine pronti a “scattare” davanti a via Roma, tra pochi giorni esce il bando dell’Autorità portuale: “Sarà più snello, se tutto va bene potrà essere installata già a meta luglio o a agosto”

Primi “giri” per la maxi ruota panoramica al porto di Cagliari. Il progetto, dopo il nulla di fatto dell’anno scorso, è ritornato in voga sin dallo scorso mese di febbraio. Poi, l’emergenza Coronavirus ha bloccato tutto per quasi tre mesi. Nei prossimi giorni l’Autorità portuale pubblicherà il bando, e a quel punto bisognerà solo attendere la partecipazione dei privati. Qualche società già interessata sarebbe già pronta a compilare tutte le carte. Dopo il “nulla di fatto” dell’estate scorsa – una sola richiesta pervenuta da parte di una società del sud Italia, che aveva poi fatto “rinuncia formale” – la seconda metà del 2020 potrebbe finalmente vedere le cabine panoramiche portare sino a decine di metri di altezza chi deciderà di concedersi un giro sulla ruota. Che sarà maxi e che, molto probabilmente, potrà non avere limiti d’altezza: “Rispetto al bando dell’anno scorso, quello che pubblicheremo nei prossimi giorni sarà più snello”, spiega il presidente dell’Adsp del Mare di Sardegna Massimo Deiana. “Il periodo di lockdown per Covid ha rallentato tutto. Il Comune ci ha chiesto di provare a immaginare degli spazi per delocalizzare alcune attività commerciali per spostare, da via Roma ai nostri parcheggi, le auto”, afferma Deiana, e il riferimento è all’idea del sindaco Paolo Truzzu di trasformare la grande aiuola centrale in un maxi ristorante all’aperto, “e, siccome l’area per la ruota panoramica c’è comunque, abbiamo deciso di proporre nuovamente la concessione demaniale per sei mesi”. Deiana fa un passaggio rapido anche sulla questione delle distanze, della sicurezza e delle sanificazioni: “Se, come e quando possano far operare la ruota con questa emergenze, è un altro tipo di discorso”.

Ciò che è certo è che, se non ci saranno ricorsi, la pratica si potrà ufficializzare già “per metà luglio. Quindi, la ruota ci sarà o da luglio a dicembre o da agosto a gennaio. Il bando sarà ‘appeso’ dai primi di giugno, poi ci sono i tempi della legge da dover rispettare”. Ci sarà un’altezza massima consentita? “No”, osserva Deiana, “abbiamo deciso di semplificare alcuni punti del bando”. Di sicuro, dovrà essere fruibile anche dalle persone diversamente abili.


In questo articolo: