Cagliari, dopo 20 anni di ponteggi ecco l’albergo: un hotel nel futuro dell’ex palazzo Dessì

Una società privata ha presentato la richiesta per una modifica della destinazione d’uso dell’immobile del largo Carlo Felice all’angolo con il corso Vittorio Emanuele per la “manutenzione straordinaria e cambio di destinazione d’uso da residenziale a turistico ricettiva”. E’ il terzo hotel in arrivo a pochi passi dal porto

Diventerà un hotel l’edificio all’angolo tra il corso Vittorio Emanuele II e il largo Carlo Felice. E andrà ad arricchire l’offerta di attività turistico-ricettiva in pieno centro. La richiesta è stata presentata agli uffici comunali qualche giorno fa.

La società proprietaria, la Largo Carlo Felice srl, ha presentato la richiesta per una modifica della destinazione d’uso dell’immobile (al numero civico 78 del largo all’angolo con il corso Vittorio Emanuele II) per la “manutenzione straordinaria e cambio di destinazione d’uso da residenziale e studio professionale a turistico ricettiva”. E, se gli uffici diranno sì, nascerà un piccolo hotel (superficie inferiore ai 500 metri quadrati) a “palazzo Grilletti” l’edificio noto per aver ospitato nel secolo scorso, al primo piano dell’edificio la storica cartoleria Dessì.

Il palazzo è stato abbandonato per almeno 20 degradando a lungo una della zone più frequentate del capoluogo. L’immobile, che divenne un rudere e un covo di sbandati, è stato liberato dai ponteggi solo pochi anni fa.

Se la richiesta dei privati verrà accolta l’albergo del largo andrà ad implementare l’offerta di posti letto per turisti in centro città, quasi tutti nella zona del porto (forse in vista dell’home port crocieristico a Cagliari) come palazzo Tirso in piazza Deffenu e palazzo Accardo nello stesso largo.


In questo articolo: