Cagliari, piste tutte nuove a San Benedetto e con la mega ciclabile addio a cento parcheggi

Corsie ciclabili più larghe, in alcuni casi, e doppie protette dai cordoli in via Cao di San Marco e tra l’hotel e il Parco della musica. Operai già in azione e, con la pista dal mercato sino a Pirri, spariranno tanti stalli per le macchine


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sono entrati in azione da qualche giorno gli operai che stanno riqualificando le piste ciclabili e, in qualche caso, aggiungendo cordoli o allargando le piste nel rione cagliaritano di San Benedetto. In via Cao di San Marco, così come attorno a due lati del Parco della musica, in via Giudice Torbeno e via dei Giudicati, dall’altro lato dell’hotel. Spazio anche a qualche attraversamento pedonale rialzato, ma il progetto principale resta quello di creare un mega anello ciclabile dal mercato di San Benedetto, prossimo al restyling e con gli operatori comunque preoccupati per il loro futuro imprenditoriale, sino a Pirri, zona Terramaini. Il progetto è realtà da tempo, il Comune l’ha approvato puntando sui fondi del Pnrr. E, se da un lato ci sono i ciclisti e le loro associazioni che gioiscono per gli interventi nuovi dell’amministrazione comunale, dall’altro c’è la fetta di automobilisti, non solo cagliaritani, che vedrà sparire molti parcheggi in due rioni, San Benedetto e in parte la Fonsarda, dove le attività commerciali non mancano di certo.
Un centinaio, o poco più, gli stalli destinati a sparire. Via Sant’Alenixedda, via Castiglione, via Flavio Gioia, via Grandi, sono solo tra le strade più trafficate dalle quali spariranno i posti dedicati alle auto. L’unico salvagente saranno gli stalli sotterranei del Parco della musica e lo sterrato tra le vie Castiglione, Copernico, Bandello e Stampa: si potrà andare a parcheggiare lì ed è già certo, almeno per i parcheggi sotto piazza Nazzari e piazza Nuova (accanto a piazza Giovanni XXIII), che bisognerà pagare la sosta.


In questo articolo: