Cagliari, nuova razzia di piantine a San Benedetto: stavolta tocca al Parco della Musica

Va avanti l’onda di furti “green” in città. Dopo i ciclamini da alcuni vasi di via Cocco Ortu, stavolta è il turno di una signora che strappa piantine in via Sant’Alenixedda. Le foto fanno il giro di Facebook

E due. Dopo i ciclamini in via Cocco Ortu, le piante aromatiche da sempre “di casa” nelle aiuole del Parco della Musica di Cagliari diventano il “bottino profumato” dei ladri di piantine. E, come nel caso di venti giorni fa, a denunciare il fatto con tanto di foto pubblicate su Facebook è Corrado Marini, titolare di un negozio di ottica nel rione cagliaritano di San Benedetto. Il venti gennaio scorso aveva postato anche un video nel quale si vedeva una signora intenta a fare razzia dei suoi ciclamini, piantati da pochissimi giorni. Stavolta, c’è spazio solo per il “disgusto” e l’incredulità: quei mazzetti di rosmarino che la donna stringe tra le mani fanno parte della collettività. Meglio, facevano parte della collettività.
“La signora continua imperterrita, ora nelle aiuole comunali”, spiega Marini, facendo intendere che la “mano” che ha portato via le piantine sia la steasa dei ciclamini. “Non l’ho beccata io sennò le avrei chiesto perché questo comportamento. La città è anche nostra. Non voglio fare polemica, ma se 100 persone si comportano così, addio giardini”.

In questo articolo: