Cagliari, nuove piste ciclabili: da piazza Matteotti al Poetto in bici

Intanto è scontro politico tra i Riformatori che accusano il Comune di “mancanza di pianificazione sulla mobilità ciclistica”, e l’amministrazione che annuncia l’avvio del cantiere per la realizzazione in città di nuovi percorsi dedicati alle due ruote

“Appare bizzarro che il Centro Studi Riformatori Sardi parli oggi, a sproposito, della mancanza di pianificazione sulla mobilità ciclistica a Cagliari: è risaputo che il loro partito ha governato la nostra città per più di vent’anni disinteressandosi  dell’argomento”. Con queste parole il presidente della commissione Trasporti, Guido Portoghese, replica alle accuse mosse dal partito di centrodestra nei giorni scorsi. Intanto a breve partirà il cantiere per la realizzazione di nuove piste ciclabili in città: quindici chilometri da via Dante a Terramaini, passando per viale Colombo, via Castiglione e via dei Conversi. Mentre si sta programmando la fase due del progetto, che prevede una rete di  collegamento ciclabile in tutta l’area vasta.

“Sin dal suo insediamento l’attuale amministrazione civica – continua Portoghese – ha potuto salvare circa 2 milioni di euro di fondi per realizzare i primi percorsi ciclabili tra la città e l’area vasta. Risorse che rischiavano di essere perdute, così la sistemazione del lungomare Poetto, di Sant’Elia, e altri importanti progetti per la città, salvati dalla Giunta di centrosinistra, in evidente contrasto ad una  carente pianificazione e progettazione ostentata dalla precedente amministrazione comunale della quale i Riformatori erano una delle componenti di governo. E’ auspicabile, dunque, che prima di muovere critiche infondate all’operato del centrosinistra, un “centro studi” si documenti su ciò che il centrodestra non ha mai fatto, in più di vent’anni di governo della città”.

Sono in tutto 15 i chilometri di piste ciclabili previsti nel progetto: nei 5 già esistenti si interviene con un restyling e la messa in sicurezza degli attraversamenti, mentre altri 10 chilometri verranno ridisegnati in altre strade della città. Le strade interessate dall’intervento: piazza Matteotti, calata via Roma, viale Colombo, via Caboto, viale Diaz, viale Cimitero, via Dante, Piazza Repubblica, Piazza San Benedetto, Piazza Giovanni XXIII, parte di via dei Giudicati , via Castiglione, via Flavio Gioia, via Paoli, Piazza Garibaldi, via Sonnino, via Tuveri, via Pessina, via Cugia, via Scano, via dei Conversi, via Fleming, via Vespucci, via San Bartolomeo, via Vergine di Lluc e il completamento lungo il canale Terramaini per un tratto di viale Marconi e nel versante di Pirri.


In questo articolo: