Cagliari, muore Salvatore Fancello: addio al droghiere del Corso amante del ballo sardo

Cagliari piange Salvatore Fancello: era lo storico titolare della drogheria del Corso, rimasta aperta per 40 anni. Era il presidente dell’associazione Ballu Tundu Karalis, al ballo sardo aveva dedicato il suo tempo libero insieme alla splendida moglie Anna Aledda

Cagliari piange Salvatore Fancello: era lo storico titolare della drogheria del Corso, rimasta aperta per 40 anni. Era il presidente dell’associazione Ballu Tundu Karalis, al ballo sardo aveva dedicato il suo tempo libero insieme alla splendida moglie Anna Aledda, una persona squisitissima conosciutissima nel centro storico.

Un vuoto improvviso, un malore e un decesso: Salvatore se ne è andato in un attimo, inutili i tentativi dei medici del 118 di rianimarlo. L’uomo è morto nei giorni scorsi, lasciando un vuoto incolmabile nelle tante persone che lo avevano conosciuto. Per decenni, insieme alla moglie Anna, aveva gestito la drogheria più famosa del Corso, chiusa proprio lo scorso anno non senza qualche polemica per gli affari calati dopo la pedonalizzazione.


In questo articolo: