Cagliari, l’ultimo caffè “con lacrime” di Valentina Serra: “Dopo 55 anni devo chiudere il bar Splendor”

Addio a uno dei bar più antichi di Is Mirrionis. La tristezza della titolare: “Costretta a licenziare due bravissime giovani. Ho superato attentati e rapine, mi sono sempre rialzata ma ora la proprietaria delle mura non ha voluto rinnovarmi il contratto. Mi mancheranno tutti i miei stupendi clienti”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Un’altra chiusura storica a Cagliari, destinata a fare rumore più che altro perché lì, dal 1964, ci sono passati quasi tutti i cagliaritani. In via Is Mirrionis scompare il bar Splendor. Nuovo Splendor, per l’esattezza, almeno del 2000: in quell’anno lo rileva Valentina Serra, all’epoca studentessa universitaria: “Grazie a mio padre che ci ha messo i soldi, all’inizio pensavo di conciliare gli studi di Giurisprudenza e il lavoro ma poi è andata così”. Ovvero: ciao ciao libri e sveglia prima dell’alba ogni mattina per servire croissant e cappuccini: “Ho lavorato 365 giorni all’anno per venti anni, per me festeggiare vuol dire essere qui. Nel 2006, il giorno prima di Natale, ho subito un attentato incendiario ma, dopo tre giorni, ero già super attiva. Nel 2012 mio padre era qui quando c’è stata una rapina. Al rapinatore però gli è andata male ed è stato arrestato. Ma sono di più i giorni felici che quelli brutti che ricorderò per sempre”, spiega la Serra. Accanto e lei, una delle due dipendenti ascolta le parole della Serra e si commuove, versando qualche lacrima e creando, il cassicco “effetto” contagio. La 40enne va avanti col racconto: “La proprietaria delle mura non mi ha voluto rinnovare il contratto, ecco perché devo chiudere”, afferma, con un filo di tristezza, la barista. “Oltre a me vanno a casa anche due giovani e brave aiutanti, tutte e due di ventuno anni e tutte e due con un contratto a tempo indeterminato”. Insomma, altri posti di lavoro che vanno, purtroppo, in fumo.

“Ringrazio tutti i clienti che in questi anni mi hanno regalato anche un semplice sorriso, me li porterò nel cuore. Così come tutta Is Mirrionis, un quartiere bello e vivo”. Sabato 14 settembre il party finale: “Dalla diciotto alle ventidue, aperto a tutti, si potrà bere e mangiare”. E da domenica quindici settembre 2019 cosa farà Valentina, 40enne senza più un lavoro? “Continuerò comunque a svegliarmi col sorriso ogi mattina e mi metto sulla piazza. Se c’è qualcuno disposto ad assumermi, beh, sono qui”.