Cagliari, la denuncia: “Mia figlia minorenne violentata da un ristoratore”

La denuncia in Procura di una madre, il fatto sarebbe avvenuto lo scorso giugno. Indagini in corso

di Paolo Rapeanu

Una violenza che sarebbe avvenuta in una notte di cinque mesi fa, al termine della serata del 21 giugno scorso, nei confronti di una ragazza minorenne. A dare la notizia è L’unione Sarda oggi in edicola. L’accusa, mossa dalla madre della giovane, è nei confronti di un ristoratore cagliaritano. Non si sanno ancora i nomi, sinora è solo stato fatto l’esposto da parte della donna. Il fattaccio sarebbe scaturito al termine di una serata durante la quale la madre aveva incontrato il ristoratore per avere un lavoro, con il commerciante che si era offerto di provare ad aiutare anche la figlia. Poi, dopo essersi spostati da un’altra parte per bere qualcosa, il ristoratore avrebbe suggerito di ritornare a casa su due auto diverse. La madre con un amico dell’uomo e lui con la figlia.

Stando alla denuncia presentata, sarebbero andati al Poetto e lì il commerciante l’avrebbe toccata e baciata, sempre come riporta L’unione Sarda, provando a toccarla di nuovo anche dopo il “rifiuto” della giovane, che gli avrebbe ricordato di essere minorenne. Le indagini vanno avanti, sinora non ci sono nomi sul registro degli indagati


In questo articolo: