Cagliari, in coma farmacologico il 19enne di Decimoputzu rimasto ferito nel terribile schianto sulla 130

Si trova nel reparto di Rianimazione del Brotzu Davide Piscedda, il giovane a bordo della Citroen C1 che si è scontrata con una Bmw all’altezza della rotonda tra Decimomannu e San Sperate. Il papà di Diego Tanda: “Spero che almeno lui possa salvarsi”

È in coma famacologico a causa di un grave trauma cranico, Davide Piscedda, il diciannovenne di Decimoputzu presente a bordo della Citroen C1 che, nelle prime ore di ieri, si è scontrata con una Bmw sulla Ss 130, all’altezza della rotonda tra Decimomannu e San Sperate. Un incidente che conta, purtroppo, una vittima, il ventunenne Diego Tanda. Lui, Piscedda, è stato subito portato in codice rosso all’ospedale Brotzu: le sue condizioni sono apparse sin da subito molto gravi, soprattutto per le ferite riportate alla testa a causa dell’impatto. I medici hanno optato per il “coma farmacologico. Le condizioni sono stabili, la prognosi rimane riservata”, questi gli unici aggiornamenti che arrivano dal più grande ospedale della Sardegna.

E Gianni Tanda, il papà di Diego, distrutto dal dolore per la perdita del figlio, contattato da Casteddu Online dice: “spero che almeno Davide possa salvarsi”.


In questo articolo: