Cagliari, guerra ai maltrattamenti a cagnolini e gattini: accordo tra Comune e animalisti

Il Garante per la tutela degli animali che sarà nominato dal Comune, lavorerà a contatto con le associazioni animaliste, dovrà ricevere le segnalazioni e potrà anche denunciare all’autorità giudiziaria gli abusi

Via alla lotta ai maltrattamenti degli animali a Cagliari. Il Garante per la tutela degli animali che sarà nominato dal Comune, lavorerà a contatto con le associazioni e potrà anche denunciare all’autorità giudiziaria gli abusi. Secondo la delibera vitata dalla giunta Truzzu il Garante ha l’obbligo di assicurare la sua presenza in sede, almeno per due giorni a settimana ricevendo le istanze che vengono dalla cittadinanza o istruendo le medesime.
Dovrà ricevere segnalazioni e reclami di chiunque venga a conoscenza di atti o comportamenti lesivi dei diritti degli animali e denunciare o segnalare all’Autorità Giudiziaria fatti o comportamenti, relativi agli animali, configurabili come reati
In programma anche una campagna di educazione per i cittadini ad un corretto rapporto tra l’uomo e gli altri animali, allo scopo di prevenire l’abbandono degli animali domestici e per incentivarne le adozioni.  Dovrà richiedere interventi di prevenzione e repressione degli abusi sugli animali e controlli sul territorio ai Servizi Veterinari dell’ A.S.L., alla Polizia Locale, alle Guardie Zoofile e collaborare con i Servizi Veterinari dell’ASL per ogni situazione che dovesse rendersi necessaria in tema di vigilanza sull’azione finalizzata alla lotta ai maltrattamenti nei confronti degli animali.


In questo articolo: