“Cagliari, ecco come viaggiamo noi studenti: senza distanziamenti sul bus da Quartucciu a Mulinu Becciu”

La foto-denuncia di una studentessa 19enne, Martina Stara, e l’amarezza del padre, Alessandro: “Mi raccomando il distanziamento, complimenti per l’ennesima dimostrazione di organizzazione”

“Ammassati” in uno dei pullman Ctm che collegano l’hinterland con la città. “Bus QS, ore otto del mattino”. Questa è la foto-denuncia spedita alla nostra redazione da una studentessa 19enne, Martina Stara. La stessa immagine l’ha pubblicata il padre, Alessandro, che commenta: “Mi raccomando il distanziamento, complimenti per l’ennesima dimostrazione di organizzazione”. Nel secondo giorno di rientro a scuola per il 50 per cento degli studenti sardi delle superiori, le criticità legate ai trasporti sembrano non essere finite. Anzi. “Sono una studentessa del Pertini, nonostante mi sia iscritta a Pirri sono costretta ad andare nella sede di via Carpaccio e sono costretta a prendere due pullman per arrivare a scuola,entrambi in queste condizioni”, racconta Martina Stara.
“La foto è stata scattata dal telefono di un  mio compagno che fa lo stesso percorso con me. Siamo 14 alunni in classe e tutti e 14 abbiamo lo stesso problema perche prendiamo tutti i mezzi pubblici”.


In questo articolo: