Cagliari e hinterland, confermata la riapertura di tutte le scuole martedì prossimo: “In piena sicurezza”

Tutti gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado della Città Metropolitana di Cagliari sono pronti ad affrontare il nuovo anno scolastico in conformità con le disposizioni per il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19, e riapriranno i cancelli martedì 22 settembre, come da programma

Tutti gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado della Città Metropolitana di Cagliari sono pronti ad affrontare il nuovo anno scolastico in conformità con le disposizioni per il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19, e riapriranno i cancelli martedì 22 settembre, come da programma.

“Tengo a evidenziare il grandissimo sforzo organizzativo da parte dei dirigenti scolastici e di tutti i loro collaboratori per mettere in atto le azioni necessarie ai fini del contenimento del contagio”, sottolinea Alessandro Balletto, consigliere delegato alla Pubblica Istruzione, Edilizia Scolastica e Patrimonio. “Nonostante le evidenti difficoltà, la riapertura nei tempi stabiliti è stata possibile grazie alla più assoluta collaborazione tra scuola e Città Metropolitana, che ha competenza in qualità di ente proprietario degli immobili degli istituti superiori del territorio”.

La Città Metropolitana, da parte propria, ha portato avanti tutte le azioni di tipo logistico volte a favorire il distanziamento sociale negli istituti, come la sistemazione di accessi e uscite di sicurezza per consentire percorsi alternativi, l’abbattimento e il rifacimento di tramezzi per incrementare gli spazi delle aule, la creazione di varchi per il passaggio delle pratiche nelle segreterie al fine di limitare il contatto tra gli addetti e il pubblico e l’installazione di videocitofoni per un maggiore controllo degli accessi. I fondi governativi di 1 milione e 200 mila euro saranno utilizzati per la rimodulazione degli spazi esterni di alcuni istituti, come camminamenti e marciapiedi.

Per sopperire alla carenza di aule di alcune scuole, in particolare i licei scientifici Alberti e Michelangelo di Cagliari, si è provveduto nel caso del liceo di viale Colombo all’affitto di locali dell’Istituto Salesiano Don Bosco di via Sant’Ignazio da Laconi, dove saranno dislocate cinque aule, mentre gli studenti del liceo di via dei Donoratico potranno usufruire di cinque aule dell’istituto tecnico Bacaredda di via Grandi. Quest’ultimo provvedimento è stato disposto grazie a un decreto del sindaco metropolitano Paolo Truzzu, mentre l’affitto delle aule dei Salesiani sarà sostenuto con fondi ad hoc messi a disposizione dal MIUR.

“Il prossimo obiettivo – annuncia Balletto – sarà quello di consentire in tempi stretti anche l’utilizzo delle palestre scolastiche da parte delle società sportive, che da sempre usufruiscono dei nostri spazi negli orari extrascolastici”.


In questo articolo: