Cagliari, decine di migliaia per Vasco e mezzi pubblici a nanna: “Neanche il tempo di una pizza…”

Le stazioni della metro malinconicamente chiuse dopo le 24. Le ultime corse degli autobus del Ctm con partenza a mezzanotte e mezzo. A Cagliari decine di migliaia di giovani per il concerto di Vasco: “Neanche il tempo di mangiare una pizza…”, ironizzano molti turisti arrivati dalla Penisola. “Dopo un evento del genere con 35.000 anime in giro i mezzi pubblici praticamente assenti di notte: questo è il vero problema, non Vasco Rossi…”

Le stazioni della metro malinconicamente chiuse dopo le 24. Le ultime corse degli autobus del Ctm con partenza a mezzanotte e mezzo. A Cagliari decine di migliaia di giovani per il concerto di Vasco: “Neanche il tempo di mangiare una pizza…”, ironizzano molti turisti arrivati dalla Penisola. “Dopo un evento del genere con 35.000 anime in giro i mezzi pubblici praticamente assenti di notte: questo è il vero problema, non Vasco Rossi…” commenta amaramente Rich Muller.

Cagliari città turistica? Ormai in estate, con un evento più unico che raro, forse si potevano potenziare bus e metro notturni? E Matteo Manduchi, sulla pagina Fb del Ctm , commenta amaro: “Le ultime corse dell’1 e dell’M partono troppo presto. Tenendo conto che il concerto terminerà alle 00:00 circa, dovete dare il tempo alle persone di arrivare in piazza Matteotti. L’ideale sarebbe prolungare almeno fino alle 01:30 data anche la mole di gente che ci deve salire. Poi so che non vi riguarda, ma è pazzesco che la metro di superficie non faccia corse straordinarie! Che disorganizzazione…”. La delusione dei giovani nel dopo concerto era evidente: tantissimi i plotoni a piedi, per chi ha preferito gustarsi almeno un panino e non correre per prendere l’ultima metro o l’ultimo bus.


In questo articolo: