Cagliari, buio pesto alla Marina: “Illuminazione ko a turno da settimane, siamo a lume di candela”

Lampioni spenti nel rione portuale, un grosso problema che si aggiunge a quello della poca sicurezza. E c’è chi mette candele, per protesta, sui balconi: “Tante segnalazioni già fatte al Comune. Vorrebbero blindare il quartiere quando non sanno gestire la quotidianità?”. VIDEO


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Non solo il problema della poca sicurezza, alla Marina di Cagliari da settimane va avanti anche un’altra grave situazione, quella legata all’illuminazione. Gran parte del rione portuale, a turno, resta al buio dalla sera sino all’alba del giorno dopo. Illuminazione pubblica ko, in un valzer delle strade del quartiere che fa imbufalire i residenti: “Negli ultimi giorni via Cavour e via Napoli, prima ancora via Stazione Vecchia, via Baylle, via Sardegna e le altre. Andiamo avanti così da tempo”, denuncia Sandra Orrù, presidentessa del comitato rionale “Apriamo le finestre alla Marina”. E lei ha deciso di aprire la sua, posizionando una candela: “Una piccola luce. Una luce di speranza ma anche di protesta per l’ennesima serata al buio alla Marina. Non è possibile che nonostante tutte le segnalazioni il quartiere sia a…lume di candela!”, ironizza, ma non troppo, la Orrù. “Siamo al buio e le strade stanno sempre più aumentando. Abbiamo appena mandato la segnalazione alla Viabilità. Speriamo in un pronto intervento”. Ma non c’è da sperarci troppo.

 

Infatti, il buio pesto va in scena “da parecchie settimane, a parte qualche giorno in cui è stato ripristinato temporaneamente”. Poca roba, comunque, il disservizio c’è tutto: “E poi vogliono blindare il quartiere con le forze dell’ordine, quando non sono in grado di gestire la quotidianità?”.

 


In questo articolo: