Cagliari, addio alla storica discoteca Open Gate: ruspe in azione in via Venturi

Scompare, dopo decenni, uno dei “templi” delle serate danzanti più conosciuto in città. Decine di migliaia i giovani che, sin dagli anni Ottanta, hanno ballato le migliori hit dance. Ecco cosa sorgerà al posto della discoteca. GUARDATE il VIDEO ESCLUSIVO

Per il momento c’è ancora l’insegna con la scritta, ma tempo qualche settimana e scomparirà anche quella. Addio, dopo decenni di storia, alla discoteca Open Gate. Sin dagli anni Ottanta il locale di via Venturi a Cagliari è stata la meta “naturale” di tantissimi giovani – ma anche adulti – che si sono scatenati ballando le canzoni che hanno fatto la storia della discodance. Adesso, l’unico suono è quello delle ruspe: la struttura di colore bianco – ma nella memoria di molti resterà scolpita per sempre quella arancione, utilizzata sino ai primi anni Duemila – presto non ci sarà più: niente più “prima” e “seconda” serata, niente più party e feste. Il cambio di nome – da Open Gate a The Cube, poi il ritorno alle origini con, nuovamente, il nome Open Gate – contribuisce a far parte della storia del locale degli ultimi quindici anni. Sui social girano già le fotografie dei “nostalgici”: assistere all’abbattimento dell’Open Gate, per chi ha più di trent’anni, fa sicuramente scendere qualche lacrima.

IL FUTURO – Gli operai sono al lavoro già da due settimane, e nel cartello piazzato all’ingresso si legge che la proprietà dello stabile è di una srl dell’hinterland cagliaritano che si occupa di vendita e assistenza di pneumatici per le automobili. Si tratta di lavori di “manutenzione straordinaria e ampliamento”, la nuova struttura sarà pronta, da quanto è scritto sul cartello, per il prossimo mese di settembre. “Sarà una succursale della nostra sede principale di Sestu” spiega Fabio Auriemma. È lui, un anno fa, ad aver acquistato l’ormai ex Open Gate. E tra pochi mesi, al posto delle note musicali, arriveranno i rombi delle automobili.


In questo articolo: