Cagliari, 4 ore senza elettricità al mercato: boxisti furiosi tra urla e risse con gli automobilisti

Alba d’inferno a San Benedetto, serrande abbassate e zero affari per metà mattinata. Pescivendoli e macellai bloccano le strade. Scontri con gli automobilisti esasperati, vola qualche cazzotto: “Abbiamo perso gran parte dei nostri guadagni per colpe non nostre”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Urla, strade bloccate e scontri e risse con gli automobilisti. È stata un’alba di caos e rabbia in pieno centro a Cagliari, nelle strade attorno al mercato di San Benedetto, chiuso a causa di un guasto elettrico. I commercianti sono stati avvisati, due giorni fa, via Pec, di alcuni interventi alle cabine elettriche. Nelle date c’era anche quella odierna, ma gli operai dovevano entrare in azione alle 15. Un altro intervento sarebbe stato fatto ieri, col risultato di un guasto improvviso che ha mandato in totale blackout la struttura. Impossibile alzare le serrande, i 180 boxisti hanno occupato per protesta via Bacaredda, via Cocco Ortu e via Pacinotti. E, in almeno due casi, ci sono stati scontri con gli automobilisti. Le liti furiose, con anche qualche cazzotto, si sono registrate prima in via Cocco Ortu, dove un gruppo di boxisti ha rincorso un furgoncino che trasportava pane, riuscendo a rovesciare parte del carico, e in via Pacinotti, dove un uomo indispettito per i blocchi è sceso per protestare e, dopo urla e qualche colpo, è stato portato al sicuro dagli agenti della polizia, intervenuti nel giro di pochi minuti per placare gli animi e garantire la piena sicurezza.


In questo articolo: