Brotzu, tensione su festivi e premio di produttività: “Non un regalo, ma un atto dovuto”

Dura presa di posizione da parte della delegazione della RSU dell’Azienda Ospedaliera Brotzu, i componenti rappresentanti  all’interno della Rsu per la lista di elezione: Angioni Gianfranco USB sanità- Congiu Giovanni CISNA -Marino vargiu Nursing up  Maurizio Stara UIL fpl – Marco Pulici FSI

Dura presa di posizione da parte della delegazione della RSU dell’Azienda Ospedaliera Brotzu, i componenti rappresentanti  all’interno della Rsu per la lista di elezione: Angioni Gianfranco USB sanità- Congiu Giovanni CISNA -Marino vargiu Nursing up  Maurizio Stara UIL fpl – Marco Pulici FSI. Con il comunicato inviato la Delegazione Trattante fa proprie le preoccupazioni e i malumori delle lavoratrici e dei lavoratori, acuiti maggiormente dalla negazione del pagamento dei festivi infrasettimanali e dalle difficili condizioni organizzative che  coinvolgono oramai tutte le professionalità afferenti ai diversi ambiti lavorativi.  “La produttività del 2017 deve e può essere ridistribuita immediatamente con il fondo già costituito e consolidato nello stesso anno. Intollerabile che ad oggi non siano state distribuite le quote individuali della produttività.  Il premio di produttività non è un regalo dell’Amministrazione ma un atto dovuto”. Inoltre è indispensabile entro l’anno in corso individuare il budget per le fasce da assegnare al personale. Per i nuovi fondi del 2018 le norme sono chiare i fondi contrattuali devono seguire la tre fasi obbligatorie e sequenziali ; Costituzione,  Deliberazione e Contrattazione questo deve avvenire  al fine di individuare la corretta imputazione per remunerare i diversi istituti contrattuali.


In questo articolo: