Brividi a Cagliari, Sant’Efisio torna a casa nella notte tra launeddas e migliaia di fedeli

Voto sciolto per la 367esima volta, campane a festa e record di presenze per il ritorno di Efisio


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sant’Efisio rientra nella sua chiesetta alle 23:14, voto sciolto per la 367esima volta. Un’edizione da record, una sagra ritornata ai grandi fasti di pochi anni fa, prima delle restrizioni Covid, che ha saputo attirare come sempre decine di migliaia di fedeli ma, anche, tanti turisti, italiani e stranieri. Non c’è è più solo la grande folla il primo maggio, ma anche gli altri tre giorni del pellegrinaggio. Il ritorno da Nora a Cagliari è stato come sempre emozionante. E, a proposito di emozione, era impossibile non notarla anche oggi negli occhi dell’Alter Nos, Roberto Mura, molto devoto e consapevole dell’importanza del suo ruolo: per quattro giorni è stato il custode di Efisio, scortandolo sempre in ogni tappa del pellegrinaggio.

 

 

Le campane di Sant’Anna e, naturalmente, della chiesetta di Sant’Efisio, hanno suonato a festa all’arrivo del cocchio, prima dei fuochi artificiali e delle preghiere conclusive. E il “popolo di Efisio”, vale a dire tutta la Sardegna, è già in fibrillazione per il 2024.


In questo articolo: