Di Battista infiamma Iglesias: “Senza lavoro si muore, subito reddito di cittadinanza”

Tantissima gente in piazza Sella per il deputato del Movimento 5 Stelle: “Noi non abbiamo nessun conflitto d’interessi, col reddito di cittadinanza nuovi posti di lavoro e stop alle fughe dei giovani all’estero”

Alessandro Di Battista riempie la piazza Sella a Iglesias. In migliaia hanno deciso di ascoltare le ricette politiche proposte dal deputato uscente del Movimento 5 Stelle. Un comizio durato circa un’ora, durante la quale l’esponente grillino ha puntato soprattutto su un tema: quello del lavoro. Impossibile non farlo nella provincia più povera d’Italia. “State morendo senza lavoro, come voi tutto il Paese”.

E giù le soluzioni pentastellate: “Non abbiamo nessun conflitto d’interesse, sconfiggeremo i cancri del Paese e toglieremo il potere dalle mani di quelle poche persone che oggi ce l’hanno. Qui state morendo senza posti di lavoro, il reddito di cittadinanza non è assistenzialismo ma è utile per creare occupazione. Sapere che un giovane che non riesce a trovare lavoro deve andare via è un dramma sociale e economico”, dice, da sopra il palco, Di Battista, “col reddito di cittadinanza ci saranno meno fughe. Gli anziani sono costretti a vivere, spesso, con una pensione di 400 euro, questo vuol dire la morte sociale. È pazzesco che un cinquantenne o un sessantenne che perde il lavoro diventi un fantasma”.