Alluvione nel Nuorese, indagati gli ex sindaci di Posada e Torpè

Raffica di avvisi di garanzia

Quarantasei, è questo il numero degli indagati dalla Procura di Nuoro per i danni della drammatica alluvione che nel novembre del 2013 devastò le Baronie e il Nuorese. Tra loro, oltre a ingegneri, progettisti e collaudatori, anche politici locali e alcuni sindaci: Antonella Dalu, ex sindaco di Torpè e Roberto Tola, ex sindaco di Posada. I reati contestati sono di omicidio colposo, inondazione colposa, crolli e lesioni personali. 


In questo articolo: