Allarme violenza in piazza Matteotti, i teppisti sono spesso minorenni

Atti di violenza in aumento e sempre più di frequente compiuti da giovanissimi


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Allarme violenza in piazza Matteotti. Ieri l’episodio di un gruppo di giovani che dopo aver insultato e deriso un 80enne nella stazione dell’Arst, hanno rubato la valigia di uno straniero arrivando persino a picchiarlo con schiaffi e pugni. Due settimane fa, invece, un adolescente viene derubato da due ventenni che lo minacciano puntandogli un coltello alla gola nei bagni del McDonald’s. Tutto questo in pieno giorno.

Insomma piazza Matteotti sembra tornata ad essere il ring della violenza a Cagliari. Lo confermano molti giovani che lavorano nella stazione dei pullman Arst, ma anche chi frequenta la zona ogni giorno per lavoro o studio. “Assistiamo spesso a scene poco piacevoli – spiega una ragazza che lavora all’interno della stazione – Spesso si tratta di persone che litigano tra di loro attirando l’attenzione di tutti, o semplicemente qualcuno che chiede delle monete. Ma a volte ci sono veri e propri gruppi di ragazzini che si aggirano tra le banchine dei pullman e importunano chi sta per partire o chi arriva. E questo succede la notte, così come la mattina o il pomeriggio. Forse servirebbe un presidio fisso delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza”. Meno critico Manuel, che ogni giorno per lavoro arriva in treno da San Gavino. “Assisto a episodi di violenza e delinquenza quotidianamente, anche a bordo dei treni – sottolinea – e nella maggior parte dei casi si tratta di giovanissimi, anche minorenni. Non è un problema che riguarda solo piazza Matteotti, purtroppo é un allarme generale”.