A Cagliari in arrivo posti di lavoro e una pioggia di soldi: sbloccati cantieri per quasi 90 milioni di euro

Piazza Matteotti, Bastione di Saint Remy, Anfiteatro romano e case popolari di Flumentepido. Nuova occupazione in arrivo nella città sfiancata da due mesi di emergenza covid. Truzzu: “Possiamo dar vita a un primo sistema capace di rilanciare l’economia cittadina”

Cantieri per quasi 90 milioni di euro. Si parte dopo il 4 maggio. Piazza Matteotti, Bastione di Saint Remy, Anfiteatro romano e case popolari di Flumentepido. Sono solo alcuni degli interventi pubblici che potranno partire al termine del lockdown previsto per la settimana prossima. Nuova occupazione in arrivo e una boccata d’ossigeno per l’economia e cittadina sfiancata da due mesi di emergenza covid.
“Tra opere pubbliche e private sono in arrivo tanti soldi su Cagliari”, dichiara il primo cittadino Paolo Truzzu, “non risolveremo tutti i problemi,  ma se riusciamo a far partire tutto ciò che è bloccato possiamo creare un primo sistema capace di fare da volano per l’economia cittadina”
I cantieri fermi per l’emergenza coronavirus che si sbloccheranno dopo il 4 maggio manderanno avanti opere per 54 milioni di euro. Più 28 milioni di appalti in consegna con contratti già firmati  e oltre 6 milioni di gare da bandire entro giugno. In totale 88 milioni di euro.
Si tratta complesso edilizia residenziale in via Flumentepido, del restauro dei bastioni di Saint Remy e di Santa Caterina, dell’Anfiteatro romano e del palazzo Civico. Quindi i lavori per piazza Matteotti, palazzo Binaghi-Pizzorno (noto “palazzo Caide”), il porticciolo della piccola pesca a Sant’Elia e la ristrutturazione dell’ex scuola Mereu.  E poi interventi su mercati cittadini e alloggi popolari e la manutenzioni delle scuole, degli impianti e lavori per i servizi integrati per l’energia.
Ci sono poi i 20 milioni di interventi sulla mobilità. E poi ci sono gli investimenti privati. Già approvato il progetto dell’Agenzia delle Entrate della nuova cittadella finanziaria (50 milioni di euro), in arrivo nuovi lavori a palazzo Doglio e via alle opere per l’urbanizzazione primaria degli interventi edilizia in via Rossini, via Simeto, via Is Cornalias e (a settembre) via Montecassino.

In questo articolo: