“A Cagliari c’è Vasco alla Fiera, ho dovuto lasciare la mia seconda auto parcheggiata fuori dall’ufficio”

La rabbia di Andrea Sanna, 65enne residente nel palazzo davanti ai cancelli della Fiera: “Tutte le strade bloccate, per tornare a casa sono dovuto passare dal Poetto, pazzesco. Qui ho solo un posto auto, l’altra dovrò tenerla lontana perché non posso parcheggiarla sotto casa”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

È uscito di casa molto presto per accompagnare sua moglie al lavoro, “alla Cittadella Finanziaria. Stasera andrò a riprenderla con una delle nostre due auto, l’altra l’ho dovuta lasciare parcheggiata fuori dal mio posto di lavoro perché qui non posso parcheggiarla, avendo solo un posto”. Andrea Sanna è uno di quei residenti di viale Diaz che si definiscono “ostaggi” del doppio concertone di Vasco Rossi. Oggi e domani tanti i divieti per le auto, attivi 24 ore su 24: “L’ho scoperto per caso consultando il sito del Comune, nessuno è venuto ad avvisarci, non dico suonando il campanello dell’abitazione ma almeno affiggendo qualche volantino”, afferma il sessantacinquenne. “Per ritornare a casa sono dovuto passare dal Poetto e dalla via Scano, pazzesco. Per fortuna che un vigile della Municipale mi ha fatto passare quando gli ho spiegato che ero residente con tanto di posto auto”. Uno solo, però, l’altra automobile rimarrà lontano da casa almeno sino a giovedì mattina prossimo.

“Bisognava gestire questa situazione in modo differente, gli spettacoli musicali di Vasco Rossi sono stati fissati già da tempo, penso a chi è disabile o ha problemi di salute, come può fare per spostarsi? Inoltre”, puntualizza Sanna, “ieri notte c’era musica altissima, sono stato svegliato dalle canzoni di Vasco Rossi”.


In questo articolo: