Villamassargia esce dall’incubo del lockdown: addio zona rossa, riaprono anche le scuole

Il lockdown è durato solo una settimana. I tanti tamponi eseguiti in paese non hanno portato a nuove positività tra gli alunni, la sindaca Fadda “straccia” l’ordinanza e fa scattare la zona gialla: “Continuate a indossare la mascherina e evitate assembramenti”

È durato molto meno del previsto il lockdown a Villamassargia. Dopo una settimana in zona rossa, infatti, la sindaca Debora Porrà ha appena firmato l’ordinanza che revoca le restrizioni, scattate dopo aver registrato decine di contagi in paese. Lo screening di massa effettuato il 7 e otto ottobre, la raffica di tamponi eseguiti dall’Ats sulla popolazione, non ha portato alla scoperta di nuove positività tra gli alunni delle scuole. Che, infatti, possono riaprire subito.

E ritorna a respirare tutta Villamassargia, visto il passaggio deciso da zona rossa a zona gialla: “È stato appurato che non sono stati rilevati ulteriori contagi in ambito scolastico” e che, quindi, lo stesso contagio “possa essere considerato circoscritto”. Riaprono, perciò, tutti gli esercizi pubblici”, annuncia la sindaca. Che continua, ovviamente, a predicare prudenza: “Villamassargia passa da zona rossa a zona gialla”, un cambio di colore che prevede “l’uso della mascherina in spazi chiusi e  all’aperto. Evitate occasioni di assembramento in luoghi pubblici e privati”.


In questo articolo: