Videosorveglianza, il Comune di Sant’Antioco si aggiudica 150 mila euro

Il Comune di Sant’Antioco, grazie alla partecipazione a un bando regionale, si aggiudica 150 mila euro per il potenziamento degli impianti di videosorveglianza

Il Comune di Sant’Antioco, grazie alla partecipazione a un bando regionale, si aggiudica 150 mila euro per il potenziamento degli impianti di videosorveglianza. Finanziamento a cui si aggiungono 20 mila euro attinti dal bilancio comunale, per un progetto improntato sulla sicurezza dei cittadini che andrà ad incidere su alcune zone sensibili del paese: dalle scuole all’ingresso della città (nonché nella frazione di Santa Caterina), per monitorare il traffico in ingresso e in uscita, dal Centro storico al Lungomare, senza dimenticare via Matteotti.  Può così prendere forma concretamente il “progetto sicurezza” programmato dall’Amministrazione comunale di Sant’Antioco. I primi interventi sono già stati effettuati l’anno scorso in due punti strategici della città, con l’installazione di altrettanti apparecchi video: Piazza Italia e Piazza Umberto.

“Il nostro scopo principale – spiega il Sindaco Ignazio Locci – è assicurare maggiore sicurezza agli antiochensi ponendo un freno gli atti di vandalismo e microcriminalità, attraverso la funzione preventiva assicurata dall’installazione di sistemi video: il posizionamento di tali apparecchi, infatti, può essere un importante deterrente al verificarsi di episodi di inciviltà nel centro e nella periferia cittadini”.


In questo articolo: