Vaccino meningite gratis in Sardegna? “Non c’è vera emergenza, evitare comportamenti a rischio”

L’assessore regionale della Sanità, Luigi Arru, interviene sulla polemica legata al costo dei vaccini: “In Toscana situazione differente, attualmente non ci sono indicazioni cliniche per la vaccinazione universale”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Di Paolo Rapeanu

La psicosi meningite a Cagliari e in altre zone della Sardegna ha portato tanti cittadini, e addirittura l’Anci, a chiedere vaccini gratis per tutti. E, se non per tutti tutti, almeno “dai neonati ai 20enni”. Così come ha fatto, per lo stesso motivo, la Toscana. Ma in Sardegna, spiega l’assessore regionale della Sanità, Luigi Arru, “attualmente garantiamo il vaccino gratuito per le persone per cui c’è un’indicazione, e sono i soggetti che hanno avuto un contatto stretto con il malato. Per tutti gli altri, in questo momento, non c’è un’indicazione per la vaccinazione universale” .

Il titolare della Sanità sarda spiega che “in Toscana c’è stata una situazione di particolare prevalenza e frequenza della malattia, per cui si è deciso di estendere la vaccinazione in maniera universale e offrirla gratuitamente. Se ci fossero indicazioni cliniche, quindi non si tratta di una motivazione economica, noi siamo pronti a estendere la vaccinazione secondo le indicazioni cliniche, dandola gratuitamente”. Ma, ora come ora, “non c’è vera emergenza. Bisogna evitare comportamenti a rischio, come lo scambio di bicchieri o di sigarette, che possono esporre a un maggior rischio di contagio”


In questo articolo: